SEIPO KONTRACT

Innovative Solutions.

Acustica

Quando un’onda sonora emessa in un ambiente chiuso incontra una parete, una parte della sua energia la attraversa, una parte ne è assorbita e una parte viene riflessa nell’ambiente. Se in un ambiente la quantità di superficie che riflette è elevata, l’ambiente risulta molto riverberante fino a risultare fastidioso per l’ascolto di qualsiasi suono. Se una stanza è poco arredata, l’effetto riverbero è molto forte. Lo potete notare nel corridoio di un albergo o nelle sale d’aspetto.
In locali affollati come ristoranti, pub e scuole, gruppi di persone che dialogano sono costrette ad alzare continuamente il volume della voce per superare il “brusio di fondo”. In ambienti ad uso tecnico è necessario che la qualità acustica sia sopra la media per esempio sale riunione, sale conferenze, centri congressi, teatri ect.. Spesso si investe nella struttura di un immobile, ma tutto l’investimento viene rovinato dalla cattiva progettazione acustica dell’immobile o della stanza.

Isolamento acustico o fonoimpedenza

Si parla di Isolamento acustico o fonoimpedenza quando si vuole “impedire” la trasmissione di un segnale acustico dall’ambiente in cui viene emesso verso l’esterno. Esempio:

– In un ufficio, una sala riunione deve essere impedito l’ascolto dall’esterno nonostante le porte chiuse ermetizzando acusticamente sia le pareti sia i soffitti o eventuali controsoffitti.

– Una unità abitativa adiacente ad un’altra deve essere costruita in modo da non disturbare i vicini o di non essere disturbati da fonti sonore provenienti dall’esterno o da locali confinanti.

Nel caso in cui sia necessario creare un isolamento acustico tra due ambienti, si deve prevedere l’inserimento di materiali fonoimpedenti all’interno della struttura. Si può inoltre ottenere un miglior risultato costruendo pareti doppie, opportunamente distanziate. Le due superfici non devono essere rigidamente collegate e l’intercapedine deve contenere materiale fonoassorbente.

E se la struttura è già esistente?
Seipo può dare una risposta a queste esigenze. L’efficacia di un trattamento acustico dipende essenzialmente dal tipo di materiale utilizzato, dalla quantità impiegata e dalla scelta dell’opportuno posizionamento. Si deve intervenire correggendo l’isolamento acustico, per impedire il passaggio delle onde sonore, rivestendo le superfici interne degli ambienti con materiali fonoassorbenti; essi devono avere non solo caratteristiche acustiche ma anche estetiche perché devono adeguarsi all’architettura.

Per ambienti “comuni” come ristoranti, ambienti scolastici, sale d’aspetto, ma anche ove le esigenze di qualità acustica sono maggiori possono essere utilizzati pannelli fonoassorbenti piani o sagomati di spessore compreso tra 20 e 100 mm realizzati con materiali atossici e sicuri in tutte le condizioni, adeguatamente rivestiti in relazione all’ambiente.

Galleria

Assorbimento acustico o fonoassorbenza

Si parla di assorbimento acustico o fonoassorbenza quando si ha la necessità invece di avere nell’ambiente un buon comfort sonoro e cioè una buona acustica.

– Una sala riunione che, pur essendo isolata dall’esterno, ha delle pareti costituite da materiali particolarmente riflettenti da permettere alle onde sonore di ritornare sotto forma di eco o di riverbero;

– Una sala conferenza, un centro congressi necessita di correzioni acustiche in base ad una molteplicità di fattori, volumetria dell’ambiente, materiali delle pareti, presenza di poltrone imbottite o meno, ecc..

Seipo può dare una risposta a queste esigenze
Per far si che non ci siano disturbi acustici, occorre che il tempo di riverberazione sia ottimale, al fine di limitare l’effetto eco.
Il grado di fonoassorbimento di un prodotto dipende da molteplici fattori quali: natura chimica, porosità, spessore, densità, rigidità e forma dei componenti.
Negli ambienti riverberanti si usa installare i materiali fonoassorbenti sulle pareti o sul soffitto sotto forma di pannello.
Negli interventi di correzione acustica, per ridurre il tempo di riverberazione si rivestono le superfici interne degli ambienti con materiali fonoassorbenti; essi devono avere non solo caratteristiche acustiche ma anche estetiche perché devono adeguarsi all’architettura ed agli arredi

SEIPO presenta un innovativo sistema di pannelli, di oggetti tecnici ed estetici che permettano di migliorare il quadro acustico generale di qualsiasi ambiente sia a livello di fonoimpedenza che di fonoassorbenza nel rispetto globale dell’impatto che gli stessi possono avere sull’ambiente architettonico generale.